2020- Relazione fine anno 2019 - ANPS - Associazione Nazionale della Polizia di Stato Sezione di Pesaro e Urbino

Sezione di
Pesaro e Urbino
Ass.Naz. della
Polizia di Stato
Sezione di
Pesaro Urbino
Associazione Nazionale
della
Polizia di Stato
Sezione di
Pesaro e Urbino
Associazione Nazionale della
Polizia di Stato
Sezione di
Pesaro e Urbino
Vai ai contenuti

2020- Relazione fine anno 2019

ARCHIVIO

Pesaro, 3 Gennaio 2020
Oggetto : Relazione fine anno 2019
Cari Soci
L’anno 2019 appena trascorso, come per il passato, è stato caratterizzato da molti avvenimenti e di appuntamenti sociali ai quali gli iscritti a questa nostra Sezione hanno sempre dato un’ottima risposta partecipando spontaneamente ad ogni evento con esemplare entusiasmo.
La quantità e la qualità delle iniziative hanno contribuito a rendere più visibile all’esterno la nostra associazione determinando un generale apprezzamento sia nella ambito cittadino, che da parte delle Istituzioni, così come all’interno di Assoarma.
Lusinghevoli forme di apprezzamento sono state espresse anche dalle altre Sezioni ANPS delle Marche che in più occasioni hanno gradito e accettato l’invito, oltretutto ricambiato in varie circostanze, a partecipare ai vari eventi organizzati in questa provincia ma soprattutto hanno accettato e sostenuto la candidatura del nostro Segretario Economo a Consigliere Nazionale.
Diversi sono stati i fatti che hanno evidenziato la forza di coesione collaborativa non solo tra tutti gli iscritti, che ci hanno sostenuto sia materialmente che moralmente, ma anche dei componenti del Consiglio Direttivo.
Una forza di coesione che non è mancata neanche a livello regionale dimostrata nel corso dell’Assemblea Generale del 4 e 5 aprile 2019 a Cervia in occasione delle elezioni dei nuovi organi sociali nazionale a conclusione della quali il nostro Segretario Economo è stato eletto Consigliere Nazionale. In quella circostanza tutti i Presidenti delegati delle Sezioni delle Marche hanno contribuito a concretizzare l’obiettivo prefissato in sede di specifica riunione regionale: eleggere il nostro candidato Consigliere. Il risultato è stato positivo con un numero di voti molto soddisfacente grazie anche al programma dell’ANPS di Pesaro evidenziato, discusso e condiviso in più circostanze anche a livello nazionale. La nuova figura del Delegato regionale si è rivelata subito soddisfacente a livello organizzativo. Oltre all’incontro pre-elettorale del mese di febbraio scorso presso la Sezione di Ancona, ha fatto seguito quello successivo del mese di luglio a Civitanova Marche in occasione del quale sono state delineate le linee programmatiche da portare avanti per tutto il periodo del mandato.
Ora si illustra il Bilancio Consuntivo per l’anno 2019 che si chiude con utile di esercizio pari a €. 4.012,98 registrando una differenza positiva tra le entrate e le uscite, rispetto all’esercizio precedente, pari a €. 1.404,82. Nell’utile di esercizio sopra indicato è ricompresa anche la quota destinata a titolo di fondo di riserva di €. 1.669,45 (costituita nell’anno 2012 con i ricavi del ”Memorial Mataloni”). L’attivo di bilancio effettivo, comprensivo del residuo di cassa dell’anno 2018, per l’anno 2019 è pari a €. 2.343,53.
Nel dettaglio appare opportuno evidenziare che nel corso dell’anno di riferimento sono state effettuate operazioni in entrata per un importo totale di €. 14.195,50 e in uscita pari a €. 12.790,68.
Va segnalato che dalla redazione del Bilancio risultano registrate le voci relative a nr. 16 Soci che hanno già versato le quote per l’anno 2020, mentre risulta la mancata riscossione delle quote Associative per l’anno 2019 di nr. 12 Soci Effettivi in Congedo, di nr. 3 Soci Simpatizzanti, di nr. 2 Soci Effettivi in Servizio, di nr. 5 Soci Sostenitori. A questo proposito appare utile rammentare che la morosità superiore a due annualità comporta l’esclusione dall’appartenenza alla qualità di Socio ANPS secondo quanto stabilito con delibera del Consiglio Direttivo Provinciale ANPS.
La situazione organica della Sezione ANPS di Pesaro e Urbino ad oggi è la seguente:
- nr. 116 Soci Effettivi in Congedo, di cui nr. 3 ultraottantenni alla data dell’anno 2007;
- nr. 45 Soci Effettivi in Servizio;
- nr. 26 Soci Simpatizzanti;
- nr. 53 Soci Sostenitori;
- nr. 9 Soci Benemeriti.
Per un totale di nr. 249 associati.
Si precisa che per motivi gestionali alcuni Soci residenti nell’urbinate, sono stati attribuiti alla competenza del Gruppo Territoriale di Urbino, secondo il seguente criterio:
- nr. 25 Soci Effettivi in Congedo;
- nr. 9 Soci Effettivi in Servizio;
- nr. 1 Socio Simpatizzante;
- nr. 12 Soci Sostenitori;
Per un totale di nr. 45 associati.
Nel corso dell’anno 2018 sono state registrate le seguenti nuove iscrizioni:​
- nr. 10 Soci Effettivi in Congedo di cui n.1 ultraottantenne;
- nr. 2 Soci Effettivi in Servizio;
- nr. 3 Soci Simpatizzanti;
- nr. 16 Soci Sostenitori;
Per un totale di nr. 31associati.
E’ doveroso segnalare, anche se con dispiacere, che nel corso delle verifiche della regolarità dei versamenti delle quote sociali, in ossequio alla delibera del consiglio direttivo circa le esclusioni per morosità,  nell’anno 2019 sono stati dichiarati decaduti dall’Associazione n. 15 soci di cui: n. 8 soci effettivi in congedo, n.1 socio effettivo in servizio, n. 2 soci simpatizzanti, n. 2 soci sostenitori e n. 2 soci ultraottantenni.
L’attività di questa Sezione concernente la partecipazioni alle ricorrenze istituzionali è sempre stata costante:  
Nel periodo di riferimento il Consiglio Direttivo si è riunito 11 volte, con una cadenza quasi mensile, nel corso dei quali sono state esaminate, valutate e deliberate, varie iniziative sociali; l’iscrizione di molti nuovi soci; estromissione di quelli che non sono risultati in regola con i versamenti della quote sociali; sottoscrizione di alcune convenzioni; approvazione di moltissime attività legate al ruolo del sodalizio che di seguito vengono sinteticamente elencate.
Nel corso dell’anno sono stati organizzati i tradizionali pranzi sociali volti a rafforzare il vincolo associativo tra tutti gli iscritti a questa Sezione.
-       Il primo incontro conviviale è stato fatto il 13 luglio in località Fosto, un paesino situato sul Monte Nerone dove, prima della cena, nella chiesetta dedicata a San Michele Arcangelo, è stata celebrata una ormai tradizionale messa, officiata dal Cappellano della Polizia di Stato, per ricordare la ricollocazione all’interno della chiesa del quadro raffigurante l’Arcangelo Michele che sconfigge il male (Satana) realizzato e donato dal Socio Sostenitore Napoli Roberto. Si precisa che l’analogo quadro originario che in passato campeggiava all’interno della chiesetta era stato rubato. L’opera realizzata dal Socio Napoli Roberto (noto artista e coreografo consorte della Dottoressa Simonetta Catani Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Urbino) è stata apprezzatissima dagli abitanti di Fosto che dalla data di ricollocazione del quadro hanno ritenuto ricordare annualmente l’evento con una cerimonia religiosa e con un cena;
-       il secondo conviviale è stato fatto presso l’Agriturismo Villa Piccinetti in data 28 luglio nel corso del quale è stato suggellato il “Gemellaggio con il Club 107, Frecce Tricolori” di Fano i cui soci hanno partecipato con i soci ANPS in un clima di fraterna condivisione di valori e di ideali;
-       il terzo appuntamento gastronomico si riferisce al tradizionale pranzo sociale di fine anno che si è tenuto l’8 dicembre presso il Ristorante “ Il Poeta” in località Cagli. Tale scelta è stata fatta al fine di agevolare i moltissimi soci che abitano nelle zone interne della provincia di Pesaro e Urbino.
In occasione delle tradizionali festività particolare attenzione è stata sempre dedicata a tutti gli appartenenti della Polizia di Stato che prestano servizio in Questura, nei Commissariati di Fano e Urbino, nella Sezione, nella Sottosezione di Fano e nei Distaccamenti di Polizia Stradale di Urbino e Cagli, nella Sezione Polizia Postale, e presso il locale Posto di Polizia Ferroviaria, mediante una visita augurale e a fine anno con la consegna del calendario ANPS per ogni ufficio. Si ringrazia per la calorosa accoglienza che ci è sempre stata riservata.
Intensissima la partecipazione ai vari convegni promossi dall’Università degli Studi di Urbino dove la rappresentanza dell’ANPS di questa Sezione ha presenziato in ben 12 occasioni tra conferenze, conferimenti di lauree honoris causa e/o del Sigillo dell’Ateneo a illustri personalità del mondo della cultura, del mondo accademico e non in ultimo all’inaugurazione del nuovo anno accademico.
Tra le conferenze di maggior rilievo si citano quella tenuta dal  Dottor Fabrizio Ciprani, Direttore Centrale della Sanità presso il Dipartimento della P.S.; quella relativa al tema sulla “geopolitica; quella concernente la “mafia internazionale”; ancora quella sulla sicurezza stradale tenuta dal  “padre del nuovo codice dalla strada” Dottor Balduino Simone; così come si citano alcuni convegni tra cui quello  dal titolo “Il codice Forestale Camaldolese e il rapporto Uomo Ambiente”; quello intitolato “Il fascismo dalle mani sporche”.  
Appare opportuno ricordare anche la partecipazione ad altri incontri di carattere scientifico come quelli organizzati dal socio Simone Aspriello quali il meeting sull’elettrosmog e quello sui nuovi sistemi di comunicazione “5G”.
Frequenti incontri presso la locale Prefettura in varie circostanze tra cui la conferenza su Lucrezia Borgia in occasione del 500esimo anniversario della sua morte; la commemorazione del “giorno del ricordo”; consegna dell’attestato di Socio Onorario al Sig. Prefetto; auguri al sig. Prefetto in occasioni delle festività pasquali e di fine anno da parte del Presidente e dei componenti del Consiglio Direttivo; servizi di assistenza turistica, da parte dei soci ANPS, ai moltissimi visitatori del Palazzo Ducale in più occasioni tra cui quelle dedicate alle giornate FAI, di primavera e d’autunno; partecipazione alle iniziative connesse alla settimana della musica;
Tra gli altri significativi eventi che hanno visto la partecipazione di rappresentanti di questa ANPS si ricorda la conferenza presso il Palazzo Gradari tenuta dagli storici Luciano Canfora e Giovanni Cardini; la giornata mondiale della salute organizzata dal Presidente Associazione Diabetici di Pesaro nonché socio Benemerito ANPS Paolo Muratori. L’evento, patrocinato anche da questa ANPS, ha avuto una durata di quattro giorni e ha avuto luogo nella Piazza del Popolo di Pesaro anche con la partecipazione attiva dei soci ANPS.
Una particolare attenzione è stata sempre attribuita alle manifestazioni religiose che in più occasioni vengono celebrate dal Cappellano della Polizia di Stato come ad esempio i precetti pasquali e la commemorazione dei defunti appartenuti all’Amministrazione della P.S.. Non è stata trascurata la presenza in sede dei componenti del Consiglio Direttivo in occasione della benedizione degli Uffici della Polizia di Stato nel periodo pasquale ad opera dell’impareggiabile Cappellano Monsignor Giacomo Mura. Sempre presenti in occasione della ricorrenze del Santo Patrono della Polizia di Stato San Michele Arcangelo. Non solo, i soci di questa Sezione hanno altresì presenziato alle cerimonie in onore alla Santa Patrona dell’Arma dei Carabinieri “Virgo Fidelis” e a quella dei Vigili del Fuoco “Santa Barbara”.
In occasione del decesso di alcuni soci ANPS o dei loro famigliari gli associati hanno sempre presenziato in abito sociale e con la bandiera di Sezione al seguito così come hanno sempre aderito all’invito dell’Associazione Granatieri di Sardegna in occasione delle funzioni religiose in commemorazione del Generale “Padre Chiti” Prima onorato Ufficiale dell’Esercito Italiano e poi umile “Frate Minore”. Analoga partecipazione è stata assicurata in occasione della Festa del Patrono di Pesaro San Terenzio.
Una citazione specifica merita il torneo di calcetto a 5 organizzato insieme al Presidente del Gruppo Sportivo della Questura Salvatore Ferrera, oltretutto anche socio ANPS e componente del Collegio dei Sindaci Revisori, per ricordare due giovani poliziotti: Romolo Spezzi e Ivan Gennarelli deceduti in giovane età. Duole ricordare che quest’anno, per la prima volta non è stato possibile commemorare il Sovrintendente Romolo Spezzi a Urbino presso la scuola d’Infanzia Muzio Oddi ove era stata apposta la targa in suo ricordo, in quanto l’edificio è stato chiuso per lavori di ristrutturazione e quindi inagibile. La targa quanto prima verrà rimossa e conservata presso la sede del Gruppo Territoriale di Urbino
Un particolare plauso va al Reggente del Gruppo Territoriale di Urbino, Renato Pasqualini, al Vice presidente ANPS Umberto Sciamanna e al socio Curzio Cimatti per l’impegno dimostrato nell’organizzazione di due importanti eventi presso quella sede e cioè: -  la lezione sulle manovre di rianimazione in caso di occlusione delle vie respiratorie ovvero in caso di attacco cardiaco e - la mostra di pittura e scultura dell’artista urbinate UGOCCIONI Giuseppe, detto Jack, per la durata di ben due settimane. Analoga lode va loro rivolta per le iniziative legate agli auguri per le festività sia pasquali che natalizie. L’attivismo dei componenti del Gruppo Territoriale di Urbino va sottolineato anche in occasione della collaborazione con l’ANT per la vendita delle stelle di natale molto apprezzata dalla cittadinanza e dagli organi di informazione che del fatto gli hanno dedicato un bellissimo articolo.
           Tra le iniziative inter-associative grande successo ha avuto la raccolta dei tappi di plastica effettuata insieme ai soci del Club 107 Frecce Tricolori di Fano successivamente consegnati in località Fontanelle di Treviso ai promotori della raccolta che nel corso di una grande e complessa cerimonia hanno esaltato anche il contributo dell’ANPS di Pesaro e Urbino. Con i soci dello stesso Club 107 Frecce Tricolori vengono condivisi soventi momenti di incontro che rafforzano i cordiali rapporti di amicizia e di collaborazione.
Moltissime le cerimonie istituzionali alle quali la partecipazione è sempre stata puntale e formale tra le quali le feste delle forze di polizia (polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e polizia Penitenziaria). Si citano: il 14 dicembre u.s. la cerimonia per il 90esimo anniversario della costituzione dell’ANFI di Pesaro (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia); Festa della liberazione del 25 aprile; festa della Repubblica del 2 giugno; festa della liberazione di Pesaro del 2 settembre; festa dell’Unità di d’Italia e delle Forze Armate; cerimonia di consegna delle toghe d’oro organizzata dalla presidenza dell’Ordine degli Avvocati di Urbino.
Anche i servizi di volontariato nel corso dell’anno sono stati diversi. Oltre quelli citati in occasione delle giornate del FAI (di primavera e di autunno) che hanno comportato l’impegno dei soci ANPS per l’accompagnamento dei visitatori nel Palazzo Ducale di Pesaro, è utile ricordare la partecipazione alle varie manifestazioni sul territorio: alla festa di Urbino Jamboree presso la Fortezza Albornoz; alla tradizionale Festa del Duca di Urbino; alla sagra della bruschetta della località di Canavaccio; sono state tenute ben sei riunioni con gli anziani di Urbino e delle frazioni circostanti per informarli e per attirare la loro attenzione sui fenomeni delle truffe e della ludopatia che investono le persone più deboli, indifese. Gli incontri sono stati organizzati dalla CGIL e CISL di Urbino che hanno chiesto la collaborazione sia del personale del Commissariato di Urbino che di questa ANPS. Alle sei riunioni complessivamente hanno partecipato ben 428 persone che hanno dimostrato grande interesse e apprezzamento. In considerazione della numerosa affluenza che ha caratterizzato l’iniziativa, è prevedibile che anche per l’anno 2020 si ripeterà anche in altre realtà comunali del territorio Montefeltresco.
Diverse iniziative interprovinciali hanno riscosso approvazione e plausi tra le quali l’incontro ad Altidona in occasione della commemorazione del Brigadiere di Pubblica Sicurezza Giovanni Ripani caduto nell’anno 1976 in un conflitto a fuoco con la famigerata “banda Vallanzasca”, sul posto sono convenuti tutte le Sezioni della Marche e si è svolta una commovente cerimonia alla presenza dei famigliari del collega caduto, nel tragico evento delle autorità civili militari e religiose molti cittadini e tutti i ragazzi delle scuole medie ed elementari insieme ai loro insegnanti.   
Si ricordano le feste di San Michele Arcangelo tenutesi la prima l’8 maggio ad Arcevia, sul Monte Camilliano organizzata dal Cappellano regionale Don Antonello Lazzerini alla quale la Sezione di Pesaro e Urbino ha partecipato con una bella rappresentanza; la seconda, domenica  29 settembre a Lamoli di Borgo Pace e Sant’Angelo in Vado, dove hanno partecipato tutte le Sezioni della Marche; la terza, lunedì  30 settembre a Pesaro organizzata dalla Questura secondo le direttive del Dipartimento di P:S.
 
Nel corso dell’anno ci sono stati diversi incontri con i responsabili del CSV (Centro Servizi Volontariato) di Pesaro per definire i termini per l’eventuale iscrizione dell’ANPS nel “registro unico del volontariato” previsto dalla nuova legge che ha riformato tutto il settore. Al momento si è in attesa di ulteriori precisazioni legislativa i cui termini di scadenza sono stati dilazionati.
Si evidenzia che a seguito della rinegoziazione del contratto “Internet” con la società di comunicazione GOVIMAX, effettuata nell’anno 2018, anche quest’anno la relativa spesa è stata contenuta entro consistenti limiti  che ci ha consentito di mantenere il  Dominio WEB col quale, com’è noto viene gestito il sito Internet www.anpspesarourbino.it elaborato e curato gratuitamente dal Socio Effettivo in Congedo Fausto Stefani, già Ispettore Superiore della Polizia di Stato e Capoposto della Zona TLC della Prefettura di Pesaro e Urbino al quale va il nostro più sentito e sincero ringraziamento.
Il Consiglio Direttivo come risulta dalla sintesi di cui sopra ha discusso, esaminato e deliberato su molte questioni relative alle attività dell’ANPS con particolare riguardo alle decisioni sull’organizzazione interna, all’impiego dei fondi, all’opportunità di promuovere nuove forme di operatività anche mediante la costituzione di altre nuove strutture, alla partecipazione con i propri simboli e colori sociali alle varie cerimonie e manifestazioni, all’incoraggiamento di nuove iniziative sociali finalizzate a favorire la migliore immagine dell’ANPS, ovvero a rafforzare il vincolo associativo e a rendere sempre più stretto il sentimento di appartenenza in un contesto di continuità tra il personale in attività di servizio e quello in congedo.
Concludo ringraziando ognuno di voi per la vostra adesione e per la vostra partecipazione e disponibilità nel sostenere le iniziative decise in seno al Consiglio Direttivo ai cui componenti va oltre ai ringraziamenti, tutta la mia stima e considerazione per il continuo supporto nelle varie attività gestionali.
La nostra Forza è nel vostro sostegno. Grazie
Viva La Polizia di Stato, Viva l’ANPS.
Il Presidente ANPS
Sezione Pesaro e Urbino Scalpelli

Torna ai contenuti